Vissuto nel tardo 13mo secolo e inizio 14mo secolo D.C., è ritenuto l'autore del Brit Menucha. E' uno dei primi kabbalisti a citare lo Zohar. Alcuni lo identificano con Rabbi Avraham ben Yitzchak di Narbonne. Scholem non è d'accordo, forse poiché contraddice la sua tesi affermando che l'autore dello Zohar è proprio Moshe de Leon.

Brit Menucha, Il Patto del Riposo

Brit Menucha, Il Patto del Riposo   Compra!
Compra!


Anteprima (PDF)
Vedi retro
Livello: avanzato advanced
Uno dei più segreti testi kabbalistici, conosciuto solo in circoli ristretti e salvaguardato dalle mani indegne. Descrive meticolosamente, con un linguaggio molto etereo e simbolico, i mondi superiori. Tratta delle tecniche e delle pronunce dei Nomi Divini utilizzate dal Grande Sacerdote del Tempio. Descrive i nomi di angeli e demoni, e spiega come convocarli. E’ scritto per utenti esperti, al termine della loro preparazione kabbalistica.